Homepage
- Login -
Notizie

L'ANGELO NERO

Il libro è stato presentato a Lucca Comics&Games 2009 nella Sala Incontri domenica 1 novembre.

Nel corso della presentazione Vania Russo, master e coautrice del romanzo, e Francesca Garello, responsabile dell'editing, hanno illustrato genesi e realizzazione del libro. Con l'aiuto di Alberto Panicucci, organizzatore del Trofeo RiLL per il miglior racconto fantastico, e Federico Panella, presidente del Campionato nazionale GdR, sono state evidenziate le particolarità di questo esperimento che coniuga gioco di ruolo e scrittura collettiva.

Gli interventi della presentazione sono stati raccolti in un volumetto dal titolo "Scrivere in coro. Dal gioco di ruolo al romanzo fantasy passando per Internet", scaricabile in pdf dalla pagina "Articoli e saggi" del sito associativo.

In fondo alla pagina potete scaricare il comunicato stampa e la locandina originali dell'evento.




Associazione culturale LiT, L'Angelo Nero, Edizioni Simple, Macerata, 2009, pp. 282

L'Angelo Nero è il secondo romanzo pubblicato dall'Associazione Culturale LiT.

Come per il precedente, L'erede del Grifo, la trama scaturisce da una serie di sessioni di gioco di ruolo su forum, ed è il risultato tangibile di un modo diverso di intendere il gdr, incentrato più sull'aspetto narrativo-letterario che su quello tradizionale di interpretazione in prima persona.
Rispetto ad altri esperimenti di derivazione di romanzi da un gioco di ruolo, infatti, questo ha la particolarità di avere avuto una stesura contemporanea al gioco. Mentre in altri casi una o più sessioni di gioco comunitario sono state raccolte da un singolo autore dopo la conclusione, ne L'Angelo Nero tutta l'azione è stata raccontata insieme da giocatori e master durante il gioco, in forma narrativa ma soprattutto per iscritto sin dal principio.

Un esperimento ludico-letterario, quindi, ma anche un intenso romanzo d?avventura dalle atmosfere cupe e coinvolgenti.
Protagonista un bambino sulla cui esistenza grava una terribile profezia che lo indica come possibile urna di un grande potere, destinato, se non soppresso in tempo, a distruggere il mondo. Il nonno materno, suo tutore, decide di disfarsene e assolda un gruppo di avventurieri, un cavaliere decaduto, un taciturno e tenebroso negromante, una sordida assassina e un valoroso elfo, per scortarlo fino ad una lontana città nelle terre del gelido nord. I membri del gruppo, affascinati fino all'ossessione dalla fragilità e dall'oscura innocenza del bambino, si legheranno a lui pur se con diverse motivazioni, ciascuno cercando di trarlo dalla parte della luce o dell'ombra.

Benché rimaneggiato per offrire una narrazione coerente, il romanzo mostra in molti punti la sua derivazione dall'ambiente di gioco. Ciò spiega come mai, per esempio, situazioni in cui ci si sarebbe aspettati un maggiore impegno vengano invece tralasciate, mentre episodi tutto sommato marginali vengano prolungati in maniera inaspettata. Queste lievi instabilità della trama rappresentano l'aspetto più interessante di tutto l'esperimento: infatti, nonostante la "cecità" dei giocatori rispetto all'intreccio e l'obbligo del master a cambiarlo spesso, il romanzo "tiene", scorre lungo un percorso narrativo coerente.

Per precisa scelta editoriale la revisione applicata ai testi originali dalle curatrici Francesca Garello e Vania Russo si è limitata a eliminare ripetizioni o binari morti, senza adattare lo stile dei vari autori ad un modello unico. Parte del divertimento nella lettura, infatti, deriva anche dallo stimolo a riconoscere la mano di questo o quel giocautore nel tessuto narrativo. Un gioco nel gioco.

Il libro raccoglie i frutti di un altro "gioco". La copertina è stata realizzata con il disegno, opera di Nino Ninotti, classificatosi al primo posto nel Concorso "Dalla Parola all'Immagine" bandito dall'Associazione nel 2008 proprio per regalare una degna cornice artistica al romanzo.

La prefazione di Andrea Angiolino, "Personalità ludica dell'anno" nel 2008, inventore di giochi e autore di narrativa fantastica, sottolinea la duplice natura ludica e letteraria del libro ed aggiunge valore all'esperimento portato avanti attraverso il romanzo.

Per ordinare il libro basta mandare una mail con i propri dati, indirizzo e numero copie desiderate a associazioneculturale@luxintenebra.net.


Documenti allegati:
L'Angelo Nero a Lucca Comics&Games09 - Locandina
Documenti allegati:
L'Angelo Nero a Lucca Comics&Games09 - Comunicato stampa